News

19.03.2019 | casa zegna

Giornate FAI: Casa Zegna a porte aperte

L'arte di creare le cravatte: ecco come nasce l'accessorio più amato dai gentlemen. Lo spiega Casa Zegna aprendo le sue "Stanze dei creativi"

L’eccellenza della manifattura tessile italiana spalanca le sue porte, sabato 23 e domenica 24 marzo, in occasione delle Giornate FAI di Primavera, svelando i segreti che stanno dietro la realizzazione dell’accessorio maschile per eccellenza: la cravatta. “Le stanze dei creativi” è il titolo dell’allestimento pensato in esclusiva per le giornate FAI da Casa Zegna, durante il quale sarà possibile seguire fase per fase il lavoro dei designer del Gruppo. Quattro, i tavoli dedicati nella giornata di domenica al processo di creazione della cravatta: l’ispirazione, il disegno e la coloritura, i quadri a stampa e le “carte prova”, la “variantatura” sulle tirelle di stoffa e il prodotto finito. Le artiste che immaginano, disegnano e creano le cravatte Zegna daranno una dimostrazione pubblica del loro lavoro. La cravatteria del gruppo risale agli anni Settanta, con la nascita della Orsini di Cameri: la sua storia è conservata nelle memorie dell’Archivio, da cui provengono anche le immagini e i documenti in mostra nell’esposizione permanente “Ermenegildo Zegna. Cent’anni di Eccellenza. Dalla Fabbrica del Tessuto alla Fabbrica dello Stile”. L’archivio custodisce anche i taccuini con gli appunti scritti da Ermenegildo Zegna durante il suo primo viaggio a New York, nel 1938 – un’avventura di grande ispirazione non soltanto per lui, ma anche per le artiste che hanno disegnato le cravatte della Capsule Collection – insieme con una mole di documenti e testimonianze di enorme valore per la storia del made in Italy.

Durante le Giornate FAI di Primavera sarà possibile compiere un percorso nel cuore dell’azienda, il Lanificio Zegna, eccezionalmente aperto al pubblico con visite guidate (sabato e domenica alle 10.30, 11.30, 14.00, 15.00, con prenotazione obbligatoria). Fra gli eventi di punta, la riapertura, dopo il restauro dei mobili originali e la creazione di una nuova retail experience con servizio su misura, del primo storico negozio Zegna, nel Centro Zegna di Trivero dal 1939. Spazio anche ai bambini, domenica, dalle 10.30 in poi: per i più piccoli verranno allestiti laboratori d’ispirazione montessoriana dedicati alle storie e ai colori della primavera. I ragazzi potranno usare pinze di legno, stoffe e materiali di riciclo, per creare personaggi da appendere al “filo delle storie”.

Ancora, le passeggiate d’arte contemporanea, da effettuare in autonomia, nell’ambito del progetto “ALL’APERTO”, con le opere site specific realizzate da artisti di fama internazionale. Dal tetto del Lanificio fino alla Conca dei Rododendri, con la primavera, tornano a sventolare “Le Banderuole Colorate” di Daniel Buren.

Tutte le visite e i laboratori sono gratuiti. La prenotazione è obbligatoria solo per la visita al Lanificio Zegna. È possibile offrire un libero contributo a favore del FAI, Fondo Ambiente Italiano.

 

Visite al Lanificio Zegna: Sabato 23 e domenica 24 marzo, ore 10.30, 11.30, 14.00, 15.00. Prenotazione obbligatoria.

 

INFO E PRENOTAZIONI

tel. +39 015.7591463

archivio.fondazione@zegna.com

www.fondazionezegna.org