News

24.08.2017 | fondazione zegna

Terremoto Centro Italia, ancora al fianco degli allevatori

Il progetto del Cesvi sostenuto da Fondazione Zegna ha portato alla ripresa delle attività di quattro aziende produttrici

Il lavoro come motore di rinascita sociale. È questo l’incoraggiante messaggio che è emerso in questi ultimi mesi nell’area di Amatrice-Accumoli-Cittareale-Borbona-Posta-Leonessa, colpita dal sisma del 24 agosto e dalle successive scosse del 26 e 30 ottobre 2016.

Cesvi e Fondazione Zegna hanno offerto il proprio sostegno per accompagnare la ricostruzione dell’ambiente urbano-rurale e il ripristino del tessuto sociale e produttivo, in modo da favorire la ripresa economica ed evitare l’abbandono e lo spopolamento delle campagne.

Avviato il 19 dicembre scorso, il progetto si è posto l’obiettivo di ripristinare le attività di produzione e vendita diretta. In particolare, grazie alla collaborazione con Coldiretti, quattro aziende produttrici di latte della zona di Amatrice sono state fornite di attrezzature necessarie alla ripresa delle attività:

- Impianto di mungitura

- Impianto di raschiatura

- Refrigeratore per il latte

- Generatore di energia elettrica.

Un passo importante verso quella ripresa che diventa sempre più vitale per i cittadini e le aziende del territorio.

Anche tu puoi dare il tuo contributo visitando il sito di Cesvi.