News

11.01.2017 | fondazione zegna

WWF Cina, a scuola con i panda

Inaugurata grazie al sostegno di Fondazione Zegna la Guanyinshan Nature School che sensibilizza residenti e turisti sull’importanza della conservazione ambientale

Le persone come anima di ogni strategia di sviluppo delle comunità e protezione ambientale. Si basa su questo principio la Guanyinshan Nature School, ennesimo tassello che WWF Cina e Fondazione Zegna hanno aggiunto al progetto “Corridoio del Panda”, nato nel 2004 per assicurare alla popolazione dei panda giganti nella regione montana del Qinling in Cina una tutela a tutto tondo, che comprende anche il restauro dell’habitat naturale, la gestione della foresta e la costruzione di riserve naturali.

La nuova scuola, appena inaugurata, fungerà da presidio eco-educativo della regione, e sarà il punto di riferimento per diffondere l’importanza della protezione ambientale fra i residenti locali, i turisti e le persone che lavorano nella Riserva Naturale.

Dislocata su una superficie di 400 metri quadrati, la struttura è stata disegnata appositamente per sensibilizzare i visitatori sul progetto di conservazione della comunità di panda giganti e della biodiversità del territorio, grazie anche ad aree specifiche che ospitano attività indoor.

L’inaugurazione della Guanyinshan Nature School è parte integrante della seconda fase del progetto Corridoio del Panda, che terminerà nel 2017 e che si basa su tre pilastri: prosecuzione delle attività di tutela dei panda giganti, sviluppo dei due nuovi programmi dedicati all’ecoturismo e all’educazione ambientale.

“Abbiamo a disposizione un solo mondo – spiega Anna Zegna, presidente di Fondazione Zegna – Quello che facciamo come Fondazione non ha confini geografici. Così come mio nonno creò quella che oggi è l’Oasi Zegna a Trivero, noi abbiamo creato la collaborazione con il WWF per creare e sviluppare un’altra oasi in Cina. Il progetto Corridoio del panda si pone l’obiettivo di tutelare e proteggere l’habitat dei panda giganti. Lo facciamo non solo intervenendo direttamente sull’ambiente, ma anche educando la comunità locale, i turisti e lo staff del WWF sul ruolo vitale di valori come il rispetto e la sostenibilità”.

Scopri il progetto “Corridoio del Panda”