Casa Zegna

CENT'ANNI DI ECCELLENZA

Dalla fabbrica del tessuto alla fabbrica dello stile

La mostra creata per La Triennale di Milano, ora in allestimento permanente a Casa Zegna, racconta un'impresa familiare costruita da quattro generazioni impegnate a realizzare la visione e gli ideali del fondatore: qualità, innovazione continua, responsabilità sociale e ambientale.

La Mente
La storia del fondatore, Ermenegildo Zegna, è raccontata attraverso capi originali del suo guardaroba, taccuini, foto d'epoca. Il pioniere parte da Trivero con una missione: produrre tessuti inconfondibili. Un compito rinnovato prima dai figli Aldo e Angelo, poi da Gildo e Paolo, quarta generazione che fa di Ermenegildo Zegna un marchio globale del lusso, della moda e dello stile.

La Mano
Protagonista è la materia prima nelle varie fasi di lavorazione, dalle fibre naturali fino al tessuto e al prodotto finito: una filiera che Zegna controlla completamente. In mostra metraggi sontuosi, morbidi e leggeri, da toccare. L'anima della fabbrica è presente con pezzi autentici, casse di legno e filati, e le immagini dei telai all'opera. Grandi fotografi raccontano con le loro immagini-reportage i lontani luoghi di origine delle fibre e il processo.

lo Stile
Sono necessarie oltre 500 mani per creare un abito Zegna. Un percorso di capi originali dagli anni '70 a oggi rivela il filo conduttore dello Stile Zegna, quello di un'eleganza maschile classica, sartoriale, ma attenta alle tendenze, come dimostra la ricca rassegna di campagne pubblicitarie internazionali e servizi di grandi fotografi di moda.

L'Ambiente
L'Architettura per Zegna è la mediazione ideale fra Stile e Ambiente, come dimostrano negozi e uffici realizzati da archistar. Ma il rapporto privilegiato è con Trivero e il suo ambiente, arricchito da un amore per l'arte che spazia da progetti come 'ALL'APERTO'- con interventi di artisti contemporanei - al rapporto fraterno con Michelangelo Pistoletto. Un cortometraggio di Mattias Klum celebra l'Oasi Zegna, 100km2 di territorio protetto che circonda il Lanificio e Casa Zegna.